Ieri ho spento fb

 

Devo aver toccato un nervo scoperto perché ho avuto una notte di sogni molto movimentata. Di solito non sogno. A differenza di un tempo. Di un altro tempo.
Ho sognato l’amore della mia ex-vita, quella da cui sono, appunto, uscita. Da tempo.
Poi mi sono svegliata, ho salutato la figlia che partiva, mi sono fatta il caffellatte, ho preso il mio libro che mi piace e mi avvince, e ho attaccato a leggere a leggere, per un bel po’.
Poi di nuovo zzz…
E ora ho bello che scordato. In compenso su quella tabula rasa lì si sono impressi altri sogni, dove c’era una casa, caos, alti e bassi irreali, vicini e lontani ingarbugliati, tipico dei sogni.

*

Ieri ho spento facebook. Nel senso, per sempre. L’avviso diceva, Ci vuoi ripensare? No. Sicura? Si. Sicura, sicura? Sì, sì.
Poi tutto il giorno ho spento wa. Ma questo solo un po’. Che mi serve.
Oggi voglio stare spenta, come quella canzone rep di qualche anno fa, Today I don’t feel like doing anything…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.