Carichi pedenti

,

Di getto mi è venuto in mente mio zio e il carico di lastre precipitategli dal rimorchio del TIR un pomeriggio in curva di tanti anni fa, che segnò l’inizio della sua fine.  E della sua disgraziata famiglia. Ma il 27 agosto scorso di là dal “filo” c’era una segretaria che mi faceva un elenco dell’occorrente da presentare per poter procedere alla mia nomina (di insegnante “a vita”) , fra cui il documento che certifichi che ho la coscienza a posto.

Ce l’ha, signora??
Ce l’avrò, prometto: ce l’avrò!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *