Accanimento terapeutico? No, grazie!  

,

C’è questo fenomeno dell’accanimento terapeutico in amore dove uno le prova tutte: viviamo a casa tua, a casa mia, a casa tua e mia, della tu’ mamma, del tu’ zio… Facciamo conoscere i nostri gatti? cambiamo città? dieta? facciamoci la colonscopia insieme! Poi ce l’ho fatta e ho tirato via la spina e ora faccio come gli AA, tutte le mattine, da me, accanto al menù del ristorante cinese attaccato al freezer spunto i giorni che passano sul calendario, poi mi batto le mani cercando di mantenermi strenuamente pulita.
Ciao sono Sonia e non chiamo il narci-fidanzato da … 29 giorni!

                                                                                 

Cancellate tutte le chat e i vecchi link e app di dating, via tutti i contatti poco chiari, e diamo inizio alla Baratti – therapy per meglio affrontare l’ennesimo ingresso nella “zona cieca”. Non frignare, mi dicevo, no, non frignare, non puoi, l’hai già fatta troppe volte questa scena, ora basta, è esteticamente ignobile questo repetita che non juvant a un cazzo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *