Neither Here Nor There – maybe Cambridge…

, ,

  DSCF3041   DSCF3020  Harvard_Wreath_Logo_1.svg

Nella mia mail di Libero oggi c’era, Sonia, ti meriti una vacanza! E allora ho detto, ma sì, ritentiamo e andiamo a Cambridge, Anche perché una delle best lines del film Her, pronunciata dall’amica del protagonista che come lui ha seri problemi di relazioni (ha appena lanciato l’ultimo paio di scarpe scalcagnate alle ortiche), fa:”We’re only here briefly, and while we are, I only want to allow myself… joy.” Come direbbe mia mamma, la vita è breve, cinquant’anni vengono una volta sola, divertiti e dai un taglio ai magoni. Quest’ultima non la direbbe proprio così, ma è uguale.  E’ già la terza volta che ci provo con Cambridge, ad andarci in bici, intendo: la prima volta sono finita a Newton, la seconda ho detto okay, lasciamo perdere, sembrava di chiedere indicazioni per La Havana, che nessuno avesse sentito parlare di … how did you say? Cambridge?! Er… well… you know…(I miei students ripassino!).

Per capirci Cambridge Mass. a neanche dieci miglia da qui, è la twin sister della Cambridge britannica, come buona parte delle città piccole o grandi in USA prende origine dalla sua omonima nel resto del mondo, specialmente nel Regno Unito. Qui c’è Londra, Oxford, (New)York, c’è Parigi e (New) Orleans, c’è Itaca, l’Albania, la Laguna di Venezia, c’è Palermo, Carrara no, non c’è. Ma c’è la sua best teacher!  5836e31d5a7ed06d8118ab8f7fe35074Eccola che sfreccia lungo la River Walk.

La terza cosa che le due cittadine condividono, dopo il nome e una prestigiosa università, è uno splendido fiume. 

 DSCF3027  Il Charles River di qua . . .

. . . e il Cam di là dall’Atlantico. cambridge1-punts-crop-red2

Io ci sono andata lungo la bike route, uno splendido camminamento parte in terra battuta ma prevalentemente asfaltato e a volte interrotto da ponticelli di legno,

DSCF2983   DSCN1237   DSCN1228

che si snoda fra aceri, querce, faggi di vario colore, in mezzo a scoiattoli e conigli che zampettano, oche, germani, salamandre maculate (gemelle delle cosiddette Apuane, nel senso: proprio tali e quali), aironi, fior di loto e niente cani! Se proprio ci tenete, chiamate Philip che vi ci fa un bel ritratto.

     DSCN1236        DSCN1260

Ecco un aspetto culturale per il quale faccio il tifo da queste parti. Qui siamo decisamente oltre il “raccogliere le deiezioni del proprio cane” (sarà mica per questo che il nostro old historic distric è uno scempio?DSCN1234 Perché il livello linguistico medio non consente – se anche ci fossero – di comprendere il termine “deiezione”: vuol dire merda, capito??); qui vi invitano a portarlo a cagare da un ‘altra parte, il vostro cane. DSCF3003Ma non facciamoci compatire e rimettiamoci in marcia per Cambridge, dove le buone maniere imperano… Intanto che si va vi dico che l’Università di Harvard si trova qui. Un po’ di annetti fa, quando il non ancora di fuori-marito cercava di inculcarmi il motto “reach for the stars”, feci anch’io un timido tentativo di entrarci, giusto una inquiry per vedere quanto ci sarebbe venuto a costare. Più o meno quanto casa mia. Per un solo semestre. A Harvard, per dirvi, ci hanno studiato, il signor JFK, Franklin D. Roosevelt, Bill Gates, Barack Obama, Jack Lemon, Tommy Lee Jones, Matt Damon, Natalie Portman (la giovincella del film Léon), ma soprattutto, questo tipo qua sotto dalla faccia molto sveglia, sumner-redstone-born-may-27-1923che si chiama Sumner Redstone, ed è l’amministratore delegato della National Amusements Incorporated, attraverso la quale lui e la sua famiglia possiedono la maggioranza delle azioni della CBS, di Viacom, di MTV Networks, BET, Paramount Pictures, e DreamWorks. E’ anche azionista paritario della MovieTickets.com. Insomma per concludere, che poi mi inziano i fuochi d’artificio, è all’86esimo posto dei 100 più ricchi al mondo. Quindi non solo sveglio. Anche piuttosto ladro.

3 commenti
  1. Avatar
    crescent-city dice:

    I really don’t have any smart comments, except this is a very nicely crafted travel log, very interesting to read, great pics. I don’t know why you featured Redstone, one gets the impression (???!!!…..) you don’t like him, and you gave him extra press in your blog, but, if like me, someone does not know of him, it kind of leaves you scratching your head.
    Happy Birthday, BTW!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *