In viaggio, alla ricerca di un mastice

,

Agosto, 2013

Chi cerca un tesoro, chi l’arca perduta, chi un mastice: una colla capace di lenire, ri-unire, incollare. Stavolta parto per rimettere insieme qualche pezzo saltato, rinsaldare le crepe (i recenti sismi ne hanno provocate non poche) e quel mastice farà al caso mio. Me l’ha prescritto padre Emilio Ratti, e lui se ne intende di lenimento. In effetti non serviva spingersi fin nell’Egeo nord-orientale, è bastato ordinarlo alla farmacia di Corso Torino a Genova, ma ci devo andare al fondo delle cose, dritto alla fonte, non mi fido degli intermediari. La pappa pronta non mi piace. La bellezza delle cose sta nella loro conquista.

Non so se scrivere questo diario in inglese o in italiano, le due versioni complete troppo time consuming, facciamo half and half. Come la panna da cucina americana. Già che ci siamo aggiungiamo anche due olive . . .  greche, of course. 
Un viaggio che inizia con un frate e un comico non mi sembra male.

p.s. Oggi Alfredo avrebbe compiuto 76 anni.
Happy ♥ B-Day, dad.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *